Crea sito
CVS Diocesi di Modena
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Grazie per aver visitato queto sito! Naturalmente i tuoi suggerimenti per poterlo migliorare ed arricchire saranno ben accetti. Scrivi  i tuoi commenti e le tue osservazioni a: 
 Suggerimenti 

Preghiera insegnata  dall'angelo ai tre  pastorelli di  Fatima e  che  Anna e Ada  ripetevano ogni  giorno:
Mio Dio, io credo, adoro, spero e Ti amo.
Ti chiedo perdono per coloro che
non credono,
non adorano,
non sperano e
non Ti amano. Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo:
io Ti adoro profondamente
e Ti offro il  preziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità
di Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli del mondo,
in riparazione degli  oltraggi, dei sacrilegi e delle indifferenze
con cui Egli stesso viene offeso.
E per i meriti infiniti  del suo Sacratissimo Cuore e per intercessione del Cuore Immacolato di Maria,
io Ti chiedo la conversione dei poveri peccatori!

Il Centro Volontari della Sofferenza
è un'associazione cattolica fondata nel 1947 dal Beato Mons. Luigi Novarese e "voluta" espressamente da Maria Santissima, nostra madre celeste.
Il Volontario della Sofferenza è colui che, portatore di sofferenze, ammalato o disabile che sia, le accetta serenamente e con spirito di sacrificio, le mette a servizio del suo prossimo offrendole nella preghiera. Il tutto in conformità delle richieste della Madonna nelle apparizioni di Lourdes e Fatima:
preghiera e penitenza.
La Passione fino alla morte di croce di Gesù Cristo per la salvezza e la redenzione del mondo ci fa affermare che il Figlio di Dio è stato il primo "Volontario della Sofferenza", il modello a cui si ispira ogni sofferente che accetta di vivere la sua condizione disagiata con questo spirito.
Così il sofferente non è più soltanto una persona bisognosa di aiuto, ma assume un ruolo attivo nella pastorale cristiana e missionaria nel diffondere questo messaggio di gioia a chi patisce come lui
(Apostolato dell'ammalato per mezzo dell'ammalato).
Condividono gli stessi ideali i fratelli e le sorelle degli ammalati che aiutano i sofferenti nella realizzazione della loro missione.
Chi volesse saperne di più o conoscere personalmente l'associazione, presente a Modena da diversi anni, può rivolgersi alla sede di via Peretti 3/d (Modena)
Tel. 059/391317 nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì, ore 15,00 - 17,00.
                                                                           
Il consiglio diocesano
Estratto dello statuto CVS della Diocesi di Modena

Fondatore dell'Opera
 
1962 - 2012

 
presentate dalla Vergine Santa a Lourdes ed a Fatima, per riparare i tanti peccati che offendono il Cuore di Gesù ed il Cuore Immacolato di Maria, per la conversione dei peccatori, per il Papa, per i Sacerdoti ed il loro ministero, per ottenere la pace.

( Statuto del CVS, parte seconda, cap.2 art.11-Il Gruppo)  
 
 Serva di Dio Anna Fulgida Bartolacelli (profilo biografico)
E' stata presentata istanza perchè sia  
introdotta
 la causa di beatificazione e  canonizzazione...





 
Si è chiuso il Processo Diocesano
sulla vita, le virtù e la fama di Santità della
Serva di Dio Anna Fulgida Bartolacelli.
Riflessione di don Luigino Garosio.

Articolo su "Nostro Tempo" del 27 maggio 2012 dove è citata anche la Serva di Dio Anna Fulgida Bartolacelli come testimone dei nostri tempi.

 Martedì 21 aprile 2015, si è svolta negli uffici della Congregazione per le Cause dei Santi a Roma, l'apertura della fase romana della Causa di
Beatificazione e Canonizzazione della Serva di Dio Anna Fulgida Bartolacelli.



Santi per vocazione; storie di vita e di santità. Vita di Anna Fulgida
Bartolacelli descritta dalla dott.sa Francesca Consolini, vice postulatrice della causa di beatificazione.

www.youtube.com




Raccolta di appunti della Serva di Dio
Anna Fulgida Bartolacelli



  Testimonianze di vita vissuta insieme ad Anna 



Notiziario causa di beatificazione
n°1
   n°2   n°3



 Statuto del comitato per la beatificazione  


 Blog  di Anna Fulgida Bartolacelli  
Relazione del prof. Giovanni Bartolacelli sulla vita della sorella Serva di Dio Anna Fulgida
 
 
Dal testamento spirituale della Serva di Dio Anna Fulgida Bartolacelli:

 Conservate in voi la fede: in essa  troverete  la forza per  superare le  inevitabili prove  della  vita...
--------------
Ricordino della professione dei voti di Anna Fulgida Bartolacelli. 


,
è stata una figura molto importante per  attuare in diocesi...
--------------
 Dal periodico del CVS modenese
"Noi e Voi" della Santa Pasqua 1988:
Addio ad Ada



Amelia Bolelli Rebecchi, co-fondatrice  insieme ad  Anna ed Ada, dell'associazione in diocesi.
--------------
Ricordo di Amelia Bolelli Rebecchi da parte di Carmelo Ferraù, fratello degli ammalati.
--------------
Ricordo di Amelia da parte di Don Luigino Garosio SODC
--------------
Giordano Federzoni ricorda come ha conosciuto Amelia
--------------
Don Angelo Lovati, parroco della parrocchia di San Domenico, ricorda la semplicità e la determinazione di Amelia.
---------------
Don Remigio Fusi dei Silenziosi Operai della Croce scrive che Amelia era una persona capace di generosità senza limiti.
---------------
Breve testimonianza su Amelia da parte del prof. Giovanni Bartolacelli e di suo figlio Fabrizio.
         

Intervista del settimanale diocesano "Nostro Tempo" a Marco Pellacani
 
 

 Una lacrima per i defunti evapora, un fiore sulla tomba appassisce, una preghiera, invece, arriva fino al cuore dell’Altissimo. (Sant´Agostino)

Ricordiamo con affetto i nostri amici che ci hanno preceduto,  e che sono stati un esempio per tutti noi. 
 
 

Il servizio nella Chiesa


«Gli aderenti al CVS vivono la propria vocazione battesimale e  missione apostolica nella comunione con Cristo crocifisso e risorto, accogliendo la particolare presenza di Maria nella vita della Chiesa (Gv 19,25-27), affidandosi alla “santa Madre” che forma i veri apostoli di Cristo».

    (Statuto del CVS, parte prima, cap.2,art.5- Spiritualità)

 
 

Gruppi d'Avanguardia

«Il Gruppo è per tutti gli aderenti al CVS, il principale elemento di incontro, di formazione e di azione apostolica nell’ambito della Chiesa locale. Ogni gruppo è composto da un numero sufficientemente limitato di membri, in modo che risultino effettivamente possibili quei solidi rapporti interpersonali che caratterizzano le piccole aggregazioni.»

          ( Statuto del CVS, parte seconda, cap.2 art.11-Il Gruppo)

 

Metodo pastorale

«La metodologia pastorale del CVS realizza quella "presenza che accompagna" e conduce alla salvezza, caratteristica del brano evangelico sui discepoli di Emmaus (Lc 24,13-35), che il fondatore mons. Luigi Novarese espresse come particolare missione dei sofferenti: l’ammalato per mezzo dell’ammalato con l’aiuto del fratello sano».

    (Statuto del CVS, parte prima, cap.2,art.6- Dinamica Pastorale)  
 
 


 
Perle di santità
 
 ...Il valore redentivo della sofferenza si comprende sempre meglio quando, la
sofferenza stessa, è accolta e offerta per fondersi sulla sofferenza stessa del Cristo!
Si comprende altresì (e sempre meglio) anche la funzione preziosa del cristiano nel mondo: quella di offrire e di depositare tutta la sofferenza, che sommerge la terra, sotto la croce di Gesù Cristo. 
Non ci resta altro sostenere che la stessa croce di Cristo rende fruttuosa ogni sofferenza, poiché è «passaggio di risurrezio
ne»...   
...Da quando ho scoperto il valore del dolore, la mia vita ha avuto un senso pieno e completo...pur sentendo tutto il peso della prova e delle difficoltà di ogni giorno...

Anna Fulgida Bartolacelli
Solo su uno sfondo di sacrificio germoglia la vita. 
                                        Mons. Novarese
Carissimi, quando nel dolore si riesce a capire ed a vedere un disegno specifico di Dio, si può essere felici anche nella sofferenza...               

Il dolore nel pensiero di Cristo non è morte, ma vita,  attività e conquista.

   Mons. Novarese 

 


 


  
Centro Volontari della Sofferenza  Diocesi di Modena  Via Peretti 3d
Contatti:     [email protected]       tel./fax 059/391317